Paolo Guccini

Impossibile non é per sempre

Telefonare con l’autoradio

Utilizzare il telefono cellulare mentre si è alla guida di un autoveicolo è molto pericoloso, oltre che vietato dalla legge. Chi ha l’esigenza di telefonare in tali circostanze è costretto ad installare il kit "viva voce", un sistema di microfoni ed altoparlanti che consente di comunicare pur tenendo le mani sul volante.
Partendo dalla semplice ma intelligente considerazione che gli impianti stereo delle automobili sono già collegati a delle casse e che quindi è sufficiente aggiungere un microfono per ottenere un vero e proprio "viva voce", alcuni produttori di auto radio hanno realizzato dei kit composti da una finta musicassetta che, introdotta nello stereo quando si desiderava effettuare una chiamata, trasmetteva la conversazione agli altoparlanti. Questo sistema aveva il grosso difetto che se si riceveva una comunicazione mentre si stava ascoltando una musicassetta, era necessario estrarre quest’ultima e sostituirla con la cassetta finta.
Una nuova alternativa all’usuale kit "viva voce" e alla finta musicassetta è costituita dall’autoradio con funzioni GSM che utilizza la carta GSM del cellulare (la scheda che viene data da Omnitel o Telecom e che identifica l’utente e gli assegna il suo numero telefonico) al posto della key card, quella carta magnetica la cui mancanza inibisce l’utilizzo dello stereo con lo scopo di costituire un deterrente ai furti.
Fra le caratteristiche tecniche relative al GSM sono da segnalare la possibilità di far apparire sul display della radio il nome o numero del chiamante come sul cellulare ed un sistema intelligente che abbassa il volume della musica durante la conversazione.
Senz’altro è una caratteristica comoda per i possessori di telefoni cellulari che utilizzano la SIM grande, in quanto le operazioni di inserimento ed estrazione della carta si effettuano con un movimento semplice e naturale; coloro che invece pos siedono la SIM piccola (delle dimensioni di un francobollo) incontreranno qualche difficoltà in quanto dovranno utilizzare un apposito adattatore.
Quanto può costare un’autoradio GSM? La Blaupunkt Radiophone, ad esempio, viene commercializzata ad un prezzo indicativo di lire 1.690.000.

Tratto da:
Paolo Guccini
Computer Valley
(allegato del quotidiano La Repubblica)
11 dicembre 1997

Il testo e' stato acquisito tramite OCR dalla rivista su cui e' stato pubblicato e velocemente ricontrollato.
Le segnalazioni di errori saranno molto gradite e si possono fare alla pagina Contatti.