Paolo Guccini

Impossibile non é per sempre

AccRepGen: istruzioni per l'uso
Le formule per le 'caselle di testo'

Cosa servono

La formula all'interno della casella di testo è tipicamente una funzione di sommatoria SUM().

Il software provvede a inserirvi il nome del campo prendendolo dalla colonnna DBCampoPerFormula, aggiungendovi le condizioni affinchè nel report Access la casella venga valorizzata solo con i dati relativi alla colonna di appartenenza.

Riprendendo l' esempio, la casella collocata in corrispondenza della Linea 'Eco', tipo 'Vestiti', secondo semestre, dovrà sommare i soli valori corrispondenti a tali parametri.

Per ottenere questo risultato, il software inserisce nella formula una serie di IIF().

Come generare le formule con le condizioni

Per ogni riga della griglia 'Valori' destra:

  • Nella colonna DBCampoPerFormula: digitare il nome del campo presente nell'origine dati (tabella o query) da cui acquisire i dati per la SUM()

  • fare clic sul pulsante Somma (rappresentato dalla lettera greca Sigma).

Il software genererà nella colonna Formula una formula con metacampi che, al momento della generazione della struttura del report, verrà correttamente sviluppata.

La sintassi delle formule e metacampi

Il software utilizza una semplice sintassi per indicare i metacampi che, nella struttura del report, appariranno come valori di controllo nelle IIF() per definire quali valori utilizzare nella SUM().

La struttura del metacampo è la seguente:

  • carattere '%' per dichiararne l'inizio

  • il codice identificativo del livello di intestazione colonna, corrispondente a quanto digitato in 'Id' nella griglia 'Colonne' sinistra.

  • il carattere separatore ':'

  • l'indicazione dell'elemento desiderato, optando mediante i seguenti metacampi fra il nome del campo o il suoi possibili valori:

    • metacampo DBCampo: per ottenere il nome del campo, ovvero quanto digitato nella griglia 'Colonne' sinistra

    • metacampo Elem: per ottenere i valori indicati nella griglia 'Colonne' destra, relativamente alla riga corrispondente a quanto digitato prima del separatore ':'

  • il carattere di chiusura '%'

Approfondimento:

  • il nome del campo, indicato mendiante il metacampo 'DBCampo', può essere racchiuso fra parentesi quadre nel caso di nomi di campo (della tabella/query) aventi caratteri speciali, ad esempio contenenti spazi
  • il valore da testare, indicato mediante il metacampo 'Elem' deve essere racchiuso fra apici (') se è di tipo alfanumerico (ovvero deve rispettare la normale sintassi prevista dal Access).
  • il software utilizza automaticamente l'operatore di uguaglianza (=), ma è possibile intervenire manualmente per modificarlo in accordo alle proprie esigenze

Esempi:

  • [%CG_LineaId:DBCampo%] = '%CG_LineaId:Elem%'
  • [%CG_VestAcc:DBCampo%] = '%CG_VestAcc:Elem%'
  • [%CG_Periodo:DBCampo%] = '%CG_Periodo:Elem%'

Riprendendo l'esempio utilizzato per il livello 'Linea':

  • %CG_LineaId:DBCampo%: verrà sostituito con il nome del campo del database: 'Linea'
  • %CG_LineaId:Elem% verrà sostituito nel report per generare tre caselle corrispondenti ai valori indicati nella griglia 'Colonne' destra: 'L', 'E'. 'Y'.

Download

Il software è immediatamente scaricabile da qui.
Al primo utilizzo verrà richiesta l'attivazione; avviene attraverso un codice che viene inviato via email