Paolo Guccini

Impossibile non é per sempre

Invia Newsletter
la finestra di configurazione

Come accedere alla finestra "Impostazioni"

Questa finestra viene aperta dalla finestra principale utilizzando il menu Strumenti, Impostazioni, Visualizza e Modifica.
Essa è costituita da varie schede tematiche.

Scheda "Mittente": il Mittente e destinatari di test

Consente di indicare quale indirizzo email sarà utilizzato come mittente.
Esso deve corrispondere, usualmente, allo stesso sito/dominio utilizzato come servizio smtp indicato nella scheda "Server"

I destinatari per i test di preinvio sono uno o più indirizzi email che il software utilizzerà come test se richiesto dall'utente.
Sono utili perchè vengono attivati tramite un tasto collocato nella finestra principale, scheda "Invii" e permettono di visionare il risultato finale senza agire sull'elenco dei destinatari.
Inoltre, è possibile allegare all'invio (solo durante il test e per gli indirizzi ivi indicati) un file con la configurazione utilizata: è un buon promemoria qualora fi effettuino varie prove di configurazione.

Scheda "Server Postale"

Serve per indicare il server di posta che verrà utilizzato per inviare la posta in uscita.
I dati sono tipicamente messi a disposizione dal fornitore del servizio smtp, ovvero l'azienda che ospita il sito smtp.

  • Nome del server SMTP: è il nome del server da utilizzare. Dovrebbe corrispondere con la casella del mittente.
    Per esempio, la casella xxx@miosito.com dovrebbe utilizzare il server smtp.miosito.com
  • Porta: è la porta utilizzata dal server smtp per ricevere i messaggi da spedire. Generalmente viene utilizzata la 25 o la 465.
  • Attiva SSL: indica se il server vuole ricevere le email da spedire attraverso un canale sicuro

clicca qui per approfondimenti

L'elenco "Parametri smtp per i principali operatori":

Contiene un elenco degli operatori e dei parametri da utilizzare per la configurazione.
Per quanto aggiornato, è sempre suggeribile chiederli direttamente al proprio operatore utilizzato per il traffico internet.

"Parametri di invio":

Il server smtp ha generalmente un limite nel volume di posta che gestisce. Tale limite deriva da aspetti tecnici o, soprattutto, da impostazioni che vengono poste da chi gestisce il sito o lo ospita per evitare picchi eccessivi di lavoro o limitare il rischio di spam in uscita dal server.
Vi sono due principali tipi di soglia: il limite orario e il limite giornaliero di email inviabili. Se essi vengono superati, il server restituisce un messaggio di errore e non invia la mail al destinatario
Il numero di email per ora spedibili senza problemi si aggira sui 100 messaggi/ora.
Ciò equivale a poter spedire 2.400 messaggi al giorno, salvo gli eventuali limiti giornalieri.
In presenza di allegati è suggeribile di ridurre il numero di invii per ora.

Scheda "Azioni all'avvio e al termine spedizione"

Consente di indicare quali operazioni compiere prima,durante e dopo l'invio dei messaggi

All'avvio

Permette di automatizzare l'invio di una email, al mittente stesso, analoga a quella che riceverà il primo destinatario.
Serve ad avere la sicurezza che la campagna di email è correttamente avviata.

Durante la spedizione

Permette di attivare le seguenti funzionalità:

  • inviare al mittente una email identica a quella inviata al destinatario, analoga a un invio in copia nascosta
  • salvare su file il testo di ogni email personalizzata

Al termine della spedizione

permette di inviare una email per avvisare il termine della spedizione di tutte le email.
E' opzionalmente possibile indicare se si desidera ricevere un report con il risultato della singola spedizione

Scheda "Loghi, disiscrizioni, registri"

Nota: questa scheda permette di attivare servizi per i quali è duopo raccogliere i consensi dell'utente, il quale deve essere informato ed esprimere la sua volonta liberamente e in modo informato come previsto della vigente normativa sulla privacy alla quale obbligatoriamente si rimanda per ogni aspetto e approfondimento.

Riquadro "Monitor avvenuta apertura email"

Consente di attivare:

  • il servizio di informazione sull'apertura delle email da parte del destinatario per conoscere il tasso di successo della campagna.
  • la richiesta di conferma di lettura da parte del destinatario

I destinatari per i test di preinvio sono uno o più indirizzi email che il software utilizzerà come test se richiesto dall'utente.
Sono utili perchè vengono attivati tramite un tasto collocato nella finestra principale, scheda "Invii" e permettono di visionare il risultato finale senza agire sull'elenco dei destinatari.
Inoltre, è possibile allegare all'invio (solo durante il test e per gli indirizzi ivi indicati) un file con la configurazione utilizata: è un buon promemoria qualora fi effettuino varie prove di configurazione.

Riquadro "Gestione disiscrizioni"

Consente di attivare la gestione delle disiscrizioni dalle campagne di email marketing.
Dopo averla attivata, è possibile indicare la frase che si desidera utilizzare per informare l'utente su come procedere per la disiscrizione. Il clic dell'utente su tale frase aprirà, sul suo computer, una pagina web nella quale potrà esprimere la sua volontà di disiscriversi.
Tali disiscrizioni sono disponibili per l'utente del software affinchè possa modificare la lista dei destinatari. Inoltre lo stesso software memorizza i disiscritti per limitare il rischio di spedire una nuova email a un disiscritto: per questi errori sono previste pesanti sanzioni.

Riquadro "Registro attività"

Attivando il registro delle attività si può avere un file per ogni campagna di spedizione che possa riepilogare l'esito di ogni singolo invio.
Questo file viene eventualmente inviato, a fine spedizione, ai destinatari indicati nella scheda "Azioni..."
Esso può avere un nome composto da parti fisse e variabili, utilizzando i segnaposto di nome:
%GIORNO%, %MESE%, %ANNO%, %ORA%, %MINUTO%.

Scheda "Privacy"

Per utilizzare il sistema di rilevazione del tasso di recapito e apertura delle email è necessario sottoscrivere un addendum integrante la licenza d'uso il quale prevede che l'utilizzatore del software abbia piena coscenza degli aspetti giuridici e che quindi abbia raccolto la necessaria documentazione liberatoria firmata dai destinatari.
Questa scheda permette di digitare il codice di attivazione di tale servizio che è legato al numero di licenza d'uso.
Tale codice viene rilasciato dall'Autore del software previo audit.